Verona Force Run: dall’inserimento nel Campionato Italiano OCR al successo di tutta una squadra!

La Verona Force Run, arrivata alla terza edizione, è diventata quest’anno tappa del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race) triplicando le possibilità di partecipazione: 12 km per la gara competitiva e per i forcer, così sono stati chiamati i partecipanti, più audaci, e 5 km per chi ha voluto mantenere lo spirito goliardico. La Verona Force Run nasce in risposta al successo che la disciplina OCR sta riscuotendo: l’unione della corsa con il superamento degli ostacoli quali prove di forza, appendimenti, esercizi di equilibrio e agilità, mutuando gli esercizi del functional training, ha portato a oltre 28.000 i finisher nel 2016, dato destinato sicuramente ad aumentare dato l’interesse generale.

La Verona Force Run, organizzata nella sua globalità da DNA Sport Consulting, è un evento complesso, che richiede un’organizzazione attenta e puntuale per la particolarità e complessità del percorso sia nella fase di ideazione, sia di gestione il giorno della gara. La macchina operativa della Verona Force Run, quindi, si è messa in moto molti mesi prima quando tutto il team DNA ha cominciato a lavorare sulle diverse aree di competenza. Il punto di forza per la buona riuscita dell’evento, che ha portato 1.200 aspiranti forcer a sfidarsi sui Bastioni di Verona, è stato la capacità di fare sistema con le diverse realtà coinvolte, che ha portato a individuare gli attori principali con al centro l’ASD Running Festival per l’organizzazione sportiva. La Verona Force Run si corre sui Bastioni di Verona, rivalutando e restituendo alla città un’area dall’alto valore storico-architettonico, spesso dimenticata dagli stessi veronesi, ripulita e riqualificata dall’importantissima collaborazione con Amia e Legambiente. Un altro importante tassello nel sistema Verona Force Run è stato svolto dalle aziende che hanno partecipato come fornitori: da una parte aziende del territorio veronese che hanno contribuito alla creazione degli ostacoli, PoloNord, Ecodem e Edil CDP, dall’altra aziende che hanno contribuito alla fornitura per i ristori e il pacco gara offerta a tutti i forcer, Vigorsol Easy, NaturaSì e Noberasco. Un’altra importante collaborazione è nata con il Canoa Club, che ha messo in sicurezza il percorso nell’Adige, gli esercizi commerciali di San Zeno, coinvolti il sabato e la domenica per il transito delle persone, e la comunità del quartiere che ha partecipato in forma volontaria alla corsa. Autosilver, come official car, ha personalizzato l’ostacolo delle gomme, mentre Merrel, Skins e Volchem, sponsor del Campionato, hanno fornito i premi per i primi classificati. Ai ristori acqua e Red Bull per dare la giusta dose di energia ai partecipanti. Un sistema, quello della Verona Force Run, che ha coinvolto anche la palestra Area E di Castel d’Azzano per la preparazione atletica dei partecipanti.

La comunicazione della Verona Force Run si è basata interamente sull’allenamento delle Force Army americane da cui è stato sviluppato il piano comunicazione, sia sulla stampa tradizionale che tramite social network, la realizzazione grafica dei materiali e la produzione dei video promo. Lo storytelling nella fase di promozione e divulgazione e l’ambientazione il giorno dell’evento, hanno rispecchiato lo spirito e il lessico utilizzato negli addestramenti militari: gli “allenamenti” sono diventati “addestramenti”, le “batterie di partenza” erano “army”, l’alfabeto fonetico NATO ha dato i nomi agli ostacoli, tutto per coinvolgere in un particolare mood i partecipanti che sono entrati pian piano nello spirito fino all’immersione nella giornata dell’evento, come si vede percepisce dalle immagini.

Verona Force Run si è dimostrata un successo di tutta una squadra, che merita un ringraziamento particolare, nata con uno scopo comune: quello di offrire ai partecipanti accoglienza, entusiasmo, divertimento, competizione e professionalità. Un successo che ha trovato ampio spazio anche su giornali, tv e radio per l’originalità e particolarità della gara. 

Al link il video per rivivere la Verona Force Run 2017.

Post: & Categoria: News dna.

DNA e Straverona: un connubio ancora una volta vincente

La terza domenica di maggio, come ormai da tradizione da trentacinque anni, si è corsa la Straverona, la stracittadina che anche quest’anno ha coinvolto oltre 21.000 runners, appassionati e tutti coloro che hanno voluto trascorrere una bellissima giornata di sole all’aria aperta. DNA Sport Consulting, è ormai da anni parte integrante dell’organizzazione, affiancando l’Associazione Straverona per l’attività di marketing, gestione del back office, la comunicazione pre, durante e post evento. Grazie quindi anche alla gestione di DNA, Despar Nord Est si riconferma main sponsor per il sesto anno consecutivo, così come Agsm per il settimo anno e Mediolanum per il secondo anno. Un nuovo accordo per l’auto ufficiale quest’anno è stato stipulato con Alfa Romeo, per l’auto apripista. I partner sono Gran Cereale e anche quest’anno, per il terzo anno, Funivia Malcesine – Monte Baldo. L’Arena, Telearena, Radio Verona si riconfermano media partner, Olio Turri e Avesani sono gli sponsor ufficiali, storici della Straverona. Amia e Acque Veronesi sono i green partner e Atv travel partner. I fornitori ufficiali di Straverona sono stati Acciaierie di Verona Pittini, l’azienda che da poco si è affacciata sul territorio veronese e ha colto l’occasione per offrire ai dipendenti una giornata a Verona grazie al supporto di DNA, Decathlon (Villafranca e San Giovanni Lupatoto), Jolife e Weleda. Straverona si è riconfermato come un evento molto apprezzato sia dai partecipanti, che crescono di anno, sia dagli sponsor che trovano nella manifestazione un giusto canale per entrare in contatto con il loro target di riferimento, che valorizza al meglio la loro visibilità e la loro partecipazione. Per ogni sponsor infatti viene studiato il giusto inserimento, dando la possibilità di interagire al meglio con i partecipanti, tramite attivazioni, offerte speciali, eventi ad hoc. Per dare visibilità alle aziende partner diventa sempre più importante anche la comunicazione sia con l’attività di ufficio stampa tradizionale, che con l’attività social che coinvolge in prima persona i partecipanti, già iscritti e potenziali, veicolando informazioni sul brand aziendale e creando così traffico sulle pagine dei partner stessi. Il marketing e la visibilità aziendale attraverso questo tipo di sponsorizzazione necessità sempre più di creatività, professionalità e competenza e le aziende la trovano in DNA Sport Consulting.

Post: & Categoria: News dna.

DNA su due ruote con il Festival in Bicicletta

Maggio, mese di eventi all’aria aperta e di benessere della persona: anche Verona non si è tirata indietro offrendo ai cittadini e ai tanti turisti la seconda edizione del Festival in Bicicletta, che quest’anno ha voluto puntare sulla comunicazione del brand e sulla promozione di una nuova mobilità urbana sostenibile e per farlo ha scelto ancora il know how di DNA Sport Consulting. DNA, infatti, per il Festival in Bicicletta, che si è svolto dal 6 al 14 maggio e è stato voluto dal Comune di Verona e da FIAB Verona Onlus, si è occupata della segreteria organizzativa fungendo da perno tra i vari attori coinvolti. Nove giorni di eventi, conferenze, escursioni in bicicletta che hanno visto la professionalità di DNA nel coordinamento delle diverse realtà organizzatrici, da FIAB Verona all’Università di Verona fino all’Ordine degli Ingegneri di Verona e ai negozianti di Verona che hanno messo a disposizione biciclette a pedalata assistita per un intero fine settimana di bike test e demo gratuite. Giunto alla seconda edizione, il Festival necessitava di farsi conoscere alla città, diffondendo la promozione della bici come mezzo alternativo, e l’obiettivo, grazie al piano di comunicazione messo in piedi, alla promozione nei luoghi d’interesse e di passaggio del target principale e all’organizzazione puntuale, si può dire pienamente riuscito con un alto tasso di coinvolgimento a tutti gli eventi. Inserito nel programma del Festival anche un evento esterno, un format che è arrivato a Verona dopo aver fatto tappa a Mosca, San Pietroburgo, Londra, Milano, Roma e Istanbul, dal titolo VeloNotte: una pedalata in notturna per scoprire Verona con il supporto della diretta radio. In questo caso, DNA Sport Consulting si è fatta promotore principale dell’evento, curandone l’organizzazione generale, la messa in sicurezza del percorso e la gestione generale sia del back office che delle iscrizioni e dell’accoglienza dei partecipanti.

Post: & Categoria: News dna.

SOCIAL


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


INSTAGRAM


ULTIMI TWEET

Facebook

Twitter

Vimeo